» UniMi, al via corso di perfezionamento in gestione dispositivi medici e cosmetici
 

UniMi, al via corso di perfezionamento in gestione dispositivi medici e cosmetici

Si svolgerà a partire dalla prossima primavare il corso di perfezionamento post laurea “La gestione dei dispositivi medici e cosmetici: aspetti regolatori”. Il corso è rivolto ai laureati in discipline scientifiche che operano in aziende farmaceutiche, cosmetiche, di dispositivi medici, biocidi e Pmc, nelle aziende di consulenza, nonché operatori del Sistema sanitario nazionale, che operano a vario titolo nei settori dell’industria, della distribuzione intermedia e delle farmacie, che, ad oggi gestiscono un numero sempre maggiore di prodotti non medicali, sebbene compresi nell’area della salute.

La gestione di tali dispositivi, infatti, aumenta il livello di complessità e di conoscenza specialistica necessaria in ambito normativo che pratico, considerando dispositivi medici, biocidi, presidi medico-chirurgici e cosmetici, alla luce dei nuovi Regolamenti che stanno via via entrando in vigore. Il percorso formativo operato a cura della Facoltà di Scienze del Farmaco, in collaborazione con Afi, Confindustria dispositivi medici e Cosmetica Italia prevede, oltre ad un’attenta analisi degli aspetti generali riguardanti la normativa dei prodotti ad attività salutare, lo studio della legislazione particolare inerente le autorizzazioni alla produzione e tematiche relative alla commercializzazione e la presentazione dei prodotti. Particolare attenzione sarà riservata al nuovo Regolamento dei dispositivi medici vista la sua imminente applicazione.

Le lezioni saranno tenute da docenti universitari, funzionari ministeriali e operatori delle aziende, così da presentare, in modo obiettivo, l’intero settore, consentendo un ampio e vivo dibattito sulla materia. Saranno inoltre presentati “case study”.
Il bando sarà disponibile sul sito dell’Università degli studi di Milano, sezione Corsi di Post laurea/Master e perfezionamento. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi a Maria Grazia Pezzano (Tel. 0250319395 – 19338) ed Antonella Casiraghi del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche (Tel. 0250324642), oppure inviare una email a segreteria.legfarm@unimi.it.

 
 

fonte:

Farmaciavirtuale.it

 
 

In evidenza

 
12 marzo 2020

Coronavirus. Conte annuncia chiusura di quasi tutti negozi, restano aperti alimentari, farmacie e parafarmacie. Industrie e fabbriche aperte ma in sicurezza. Garantiti servizi di pubblica utilità e trasporti. Nessuno stop per filiera alimentare. Domenico

Il presidente del Consiglio annuncia in diretta video le nuove misure che saranno adotatte in tutta Italia fino al prossimo 25 marzo. "Ci vorranno almeno due settimane per avere un primo riscontro degli effetti sulla crescita del contagio e quindi anche se i contagi dovessero continuare aumentare questo non significa che dovremo affrettarci a varare nuove misure". Aperti anche tabaccai ed edicole. Confermati divieti di spostamento tranne che per lavoro, fare la spesa e per necessità. Arcuri, amministratore di Invitalia, si coordinerà con la Protezione civile per accelerare potenziamento dei servizi sanitari.

Coronavirus. Conte annuncia chiusura di quasi tutti negozi, restano aperti alimentari, farmacie e parafarmacie. Industrie e fabbriche aperte ma in sicurezza. Garantiti servizi di pubblica utilità e trasporti. Nessuno stop per filiera alimentare. Domenico
 
12 marzo 2020
12 marzo 2020

Coronavirus. Al Pascale prosegue con successo la terapia con tocilizumab. Medici chiedono un protocollo nazionale per regolamentarne uso

Da Napoli, una task force di esperti guidata da Paolo Ascierto chiede di estendere l’impiego del farmaco per uso off label nella polmonite da Covid-19. L’Istituto nazionale tumore Pascale in prima linea per il coordinamento dello studio clinico. Stabilito ponte della ricerca fra Italia e Cina

Coronavirus. Al Pascale prosegue con successo la terapia con tocilizumab. Medici chiedono un protocollo nazionale per regolamentarne uso
 
12 marzo 2020

Emergenza coronavirus e consegna farmaci a domicilio, iniziativa Croce Rossa Italiana in collaborazione con Federfarma

Croce Rossa Italiana in collaborazione con Federfarma ha attivato un servizio di consegna a domicilio dei farmaci, per far fronte all’aumento di richieste da parte dei cittadini che non possono muoversi da casa, tramite il numero verde 800 065510. (Qui il protocollo d'intesa).

Emergenza coronavirus e consegna farmaci a domicilio, iniziativa Croce Rossa Italiana in collaborazione con Federfarma