» Test Papillomavirus, nasce il primo kit acquistabile in farmacia
 

Test Papillomavirus, nasce il primo kit acquistabile in farmacia

Realizzato il primo test al mondo acquistabile direttamente in farmacia e utilizzabile a casa per la diagnosi del Papillomavirus umano (Hpv), agente infettivo responsabile del cancro al collo dell'utero. A mettere a punto il kit, commercializzato con il nome "Ladymed", sono stati due studenti della Scuola Normale di Pisa, Bruna Marini e Rudy Ippodrino, che al termine del Corso di perfezionamento in biologia molecolare hanno creato, nell'Area Science Park di Trieste, la startup Ulisse Biomed. Il progetto è partito grazie alla raccolta di 5 milioni mediata da Copernico Sim e alla vittoria di diversi concorsi nazionali ed Europei, per un valore di circa 1,5 milioni, ed è stato sviluppato e validato clinicamente dal centro di riferimento oncologico di Aviano, dall'azienda sanitaria universitaria di Trieste e dal Policlinico universitario campus biomedico di Roma.
Effettuando un prelievo non invasivo, spiegano le fonti di agenzia, si va a individuare il virus anche senza ulteriori procedure di accertamento, con conseguente abbassamento dei costi e dei tempi diagnostici. Come spiegano i ricercatori alla stampa nazionale, il test è il primo al mondo che potrà essere disponibile in farmacia, ed è inoltre in grado di genotipizzare il virus, ossia di fornire indicazioni sul ceppo alla base dell'infezione. Il test si inserisce nel panorama degli strumenti diagnostici "consumer genetics", ossia test non invasivi vendibili direttamente ai consumatori, che hanno già dimostrato grande interesse. I ricercatori sostengono di essere infatti già al lavoro su alcuni nanointerruttori in grado di rilevare la presenza di biomarcatori proteici da impiegare nei misuratori di glicemia.
 
 

fonte:

Farmacista 33

 
 

In evidenza

 
21 gennaio 2020

Melanoma: rimborsata dal SSN la terapia combinata adiuvante Dabrafenib+Trametinib

Il Sistema Sanitario Nazionale rimborserà la terapia adiuvante combinata contro il melanoma Dabrafenib+Trametinib prodotta da Novartis. La decisione è stata presa qualche giorno fa dall’Agenzia italiana del farmaco, Aifa, che in questo modo ne riconosce l’efficacia innovativa.

Melanoma: rimborsata dal SSN la terapia combinata adiuvante Dabrafenib+Trametinib
 
21 gennaio 2020

Prescrizione del farmacista, in Francia diventa realtà. Petrosillo: risposta alla desertificazione medica

Dopo le vaccinazioni antinfluenzali somministrate direttamente dal farmacista, la Francia si spinge oltre facendo diventare operativa, presumibilmente dall’inizio del secondo trimestre del 2020, la prescrizione farmaceutica su protocollo, introdotta con la cosiddetta Loi Santè dello scorso anno.

Prescrizione del farmacista, in Francia diventa realtà. Petrosillo: risposta alla desertificazione medica
 
21 gennaio 2020

Inappropriatezza in ospedale. Per diabete, malattie polmonari, insufficienza cardiaca, influenza, asma e alcol correlate, l’alternativa al ricovero con l’assistenza territoriale non decolla

E' quanto risulta dall'analisi delle SDO 2018 che contengono anche una serie di indicatori sui tassi di ospedalizzazione per alcune patologie che potrebbero essere trattate fuori dall'ospedale. Più alti sono meno significativa è la presenza di servizi sul territorio.

Inappropriatezza in ospedale. Per diabete, malattie polmonari, insufficienza cardiaca, influenza, asma e alcol correlate, l’alternativa al ricovero con l’assistenza territoriale non decolla
 
21 gennaio 2020

Federfarma Roma lancia la nuova campagna contro l’abuso di antibiotici

Una nuova campagna di comunicazione volta a valorizzare il ruolo professionale della farmacia nel corretto utilizzo degli antibiotici.

Federfarma Roma lancia la nuova campagna contro l’abuso di antibiotici