» Molise, rinnovato l’accordo sulla dpc: compensi confermati e nuovi servizi in arrivo
 

Molise, rinnovato l’accordo sulla dpc: compensi confermati e nuovi servizi in arrivo

Risente delle difficoltà economiche che gravano sulla Sanità molisana ma difende i compensi delle farmacie e prospetta novità importanti in materia di servizi il nuovo accordo per la dpc che Regione e Federfarma hanno firmato poco prima delle festività natalizie. La negoziazione si è protratta per quasi 18 mesi (tanto da rendere necessarie tre successive proroghe dell’intesa precedente, datata aprile 2015) e le farmacie hanno dovuto fare i conti con le disposizioni del Piano di rientro regionale, che citava esplicitamente la distribuzione diretta tra gli interventi di contenimento della spesa, ma l’accordo finale viene comunque con soddisfazione da Federfarma Molise. «I farmaci con prezzo sotto i 25 euro che la vecchia intesa aveva passato in convenzionata tornano in dpc» spiega il presidente del sindacato titolari, Luigi Sauro «ma conserviamo compensi che rimangono tra i più alti in Italia e otteniamo l’impegno della Regione a sperimentare per un quadrimestre un pacchetto di servizi che – se i risultati saranno positivi – cominceranno a essere remunerati a partire dal quinto mese».

Per quanto concerne la remunerazione, l’accordo (che riguarda esclusivamente i farmaci del Pht) riconosce alle farmacie un fee di 5 euro a pezzo, che salgono a 7,10 per le farmacie con fatturato annuo Ssn tra i 300mila e i 450mila euro e 11,60 per gli esercizi con fatturato sotto i 300mila euro. Tutte le cifre comprendono iva e quota al distributore e scendono a 4,50 euro al pezzo al superamento delle 1.500 confezioni all’anno.

In tema di servizi, invece, l’accordo prevede il rafforzamento del Cup Pass (un euro iva inclusa per ogni prenotazione in farmacia, 50 centesimi per ogni variazione) conferma la distribuzione in farmacia dell’integrativa (dietetici e nefropatici) e dei vaccini ai mmg e infine promette di coinvolgere le farmacie nella presa in carico domiciliare e nell’attivazione del Fascicolo sanitario elettronico (Fse). «In sostanza» riassume Sauro «otteniamo la disponibilità della Regione ad applicare alcune delle attività previste dalla sperimentazione nazionale per la farmacia dei servizi. E se i risultati saranno incoraggianti, dal quinto mese scatteranno rimborso e remunerazione di tali prestazioni».

 
 

fonte:

F Press

 

In evidenza

 
07 febbraio 2020

Farmacia servizi, Petrosillo: un'occasione unica per la nostra categoria

Farmacia dei servizi, due anni per realizzare la scommessa. Intervista a Gianni Petrosillo: un'occasione unica per la nostra categoria

Farmacia servizi, Petrosillo: un'occasione unica per la nostra categoria
 
07 febbraio 2020

Coronavirus, l’infettivologo Galli: “Si investa in ricerca. Cure e vaccini ancora lontani”

“Una cura contro il coronavirus è ancora lontana sebbene in Cina stiano sperimentando in vitro determinate sostanze antivirali già in uso”.

Coronavirus, l’infettivologo Galli: “Si investa in ricerca. Cure e vaccini ancora lontani”
 
07 febbraio 2020
07 febbraio 2020

In Lombardia Raccolta del Farmaco in 1230 farmacie. Numeri in crescita

Sono 1230 le farmacie lombarde che aderiscono alla settimana solidale, dal 4 al 10 febbraio, durante la quale i cittadini potranno acquistare farmaci da banco da donare alle persone bisognose, l’8,5% in più dello scorso anno. L’elenco delle farmacie coinvolte, che esporranno la locandina, è disponibile sul sito https://www.bancofarmaceutico.org/chi-siamo/farmacie.

In Lombardia Raccolta del Farmaco in 1230 farmacie. Numeri in crescita