» Farmacie. La Regione Campania pubblica la graduatoria rettificata del concorso straordinario
 

Farmacie. La Regione Campania pubblica la graduatoria rettificata del concorso straordinario

La Regione Campania ha pubblicato sul Supplemento al Bollettino Ufficiale, n. 6 del 27/01/2020, la graduatoria rettificata del concorso straordinario per sedi farmaceutiche. In tutto sono 209 le sedi messe a concorso. La graduatoria approvata, si spiega, "potrà essere suscettibile di modifiche a seguito di eventuali correzioni di punteggio agli esiti degli ulteriori controlli di veridicità ovvero su istanza di parte e che l’adozione dei provvedimenti di assegnazione delle sedi farmaceutiche è subordinata all’esito positivo dei controlli di veridicità delle dichiarazioni rese nella domanda di partecipazione al concorso nei confronti dei candidati le cui dichiarazioni non siano state già oggetto di controllo".
 
 

fonte:

Quotidiano Sanità

 
 

In evidenza

 
12 marzo 2020

Coronavirus: impegno della filiera farmaceutica per garantire produzione e distribuzione su tutto il territorio nazionale

Tutte le componenti della filiera farmaceutica, in questo momento di assoluta emergenza per il Paese, sono al fianco delle Istituzioni e vicine a chi è stato colpito dal Coronavirus.

Coronavirus: impegno della filiera farmaceutica per garantire produzione e distribuzione su tutto il territorio nazionale
 
12 marzo 2020

«Farmacie a battenti chiusi e mascherine», Federfarma sollecita il governo

In una nuova missiva firmata da Marco Cossolo, Federfarma sollecita il governo ad intervenire a protezione dell’operato dei farmacisti.

«Farmacie a battenti chiusi e mascherine», Federfarma sollecita il governo
 
12 marzo 2020

Coronavirus. Conte annuncia chiusura di quasi tutti negozi, restano aperti alimentari, farmacie e parafarmacie. Industrie e fabbriche aperte ma in sicurezza. Garantiti servizi di pubblica utilità e trasporti. Nessuno stop per filiera alimentare. Domenico

Il presidente del Consiglio annuncia in diretta video le nuove misure che saranno adotatte in tutta Italia fino al prossimo 25 marzo. "Ci vorranno almeno due settimane per avere un primo riscontro degli effetti sulla crescita del contagio e quindi anche se i contagi dovessero continuare aumentare questo non significa che dovremo affrettarci a varare nuove misure". Aperti anche tabaccai ed edicole. Confermati divieti di spostamento tranne che per lavoro, fare la spesa e per necessità. Arcuri, amministratore di Invitalia, si coordinerà con la Protezione civile per accelerare potenziamento dei servizi sanitari.

Coronavirus. Conte annuncia chiusura di quasi tutti negozi, restano aperti alimentari, farmacie e parafarmacie. Industrie e fabbriche aperte ma in sicurezza. Garantiti servizi di pubblica utilità e trasporti. Nessuno stop per filiera alimentare. Domenico