» Farmaci a domicilio, in Italia già una realtà per chi ha bisogno
 

Farmaci a domicilio, in Italia già una realtà per chi ha bisogno

Nell’epoca dell’ascesa dell’e-commerce, i clienti sono abituati a ricevere a domicilio ogni tipo di prodotto: dalla spesa, all’abbigliamento. La sfida adesso si gioca sulla consegna dei farmaci. La notizia recente è che Amazon sta pensando di ampliare all’Europa il servizio già attivo in Usa. Ma in Italia, quali servizi sono già attivi? Sicuramente servizi pensati per chi ha più difficoltà a muoversi, quindi gli anziani, ma non solo.

Le catene Lloyds, Pharmap e Federfarma

L’iniziativa più recente nell’ambito della consegna di farmaci è quella delle farmacie LloydsFarmacia, insegna del gruppo Admenta Italia, che nelle città di Bologna, Cremona, Milano, Parma, Prato e Roma, fino al 29 febbraio 2020, per tutti gli over 65 che lo desiderano, offriranno un servizio di consegna gratuita di farmaci e parafarmaci dalla LloydsFarmacia più vicina. Gli interessati, potranno prenotarli telefonicamente e riceverli comodamente a casa (l’elenco completo qui). Le modalità di accesso al servizio sono pensate per agevolare il più possibile l’utilizzo dei farmaci per patologie croniche.

Per attivarlo, basta effettuare un primo e unico accesso alla LloydsFarmacia più vicina, con un documento del cliente. L’iniziativa, che coinvolge un totale di 146 LloydsFarmacia sul territorio nazionale, prende le mosse dal Progetto welfare, che prevedeva fra l’altro la consegna gratuita a domicilio, promosso la scorsa estate dal Comune di Milano e LloydsFarmacia, ed è realizzata con il contributo di Bayer Italia. Se necessario, il servizio di consegna – curato dalla società incaricata Pharmap – prevede inoltre, su richiesta del cliente, il ritiro della relativa ricetta, presso il medico di medicina generale di riferimento che avrà cura di indicare in quale farmacia dovrà essere consegnata. Il servizio, rivolto alla fascia di popolazione particolarmente soggetta a patologie croniche, vuole sostenere concretamente l’aderenza alla terapia.

Pharmap, società a cui si appoggia Lloyds per offrire il suo servizio gratuito è nata nel 2016, e ha registrato nel 2019 un fatturato da 1,5 milioni di euro, con una crescita del +88% rispetto all’anno precedente. Di fatto è il servizio più attivo nella consegna a domicilio di farmaci in Italia. È una azienda che offre un servizio innovativo di delivery farmaceutico, scelto da chi per svariati motivi (mancanza di tempo, malessere, difficoltà a spostarsi da casa) non ha la possibilità di recarsi in farmacia. Alla base del servizio, la possibilità ai farmacisti di digitalizzare la propria offerta in modo che la propria farmacia diventi a portata di click per qualsiasi utente. Ad oggi Pharmap opera nelle principali città di Italia (tra cui Milano, Genova, Bologna, Roma, Torino, Palermo, Cagliari) e conta un network in costante crescita di circa mille farmacie. Il servizio viene gestito attraverso una app e prevede anche la possibilità di acquistare  farmaci con ricetta: in questo caso, la ricetta viene prima ritirata a casa del paziente e consegnata alla farmacia di riferimento del servizio. A oggi, oltre alla partnership con LloysFarmacia, ha attive collaborazioni con le farmacie del network Alphega e Farmacie Comunali Riunite, oltre alla sponsorizzazione di Sandoz.

Nel panorama della consegna a domicilio, ci sono anche le farmacie territoriali aderenti a Federfarma che, dal 2015, offrono un servizio di consegna gratuita dei farmaci a domicilio per casi non urgenti, riservato esclusivamente alle persone che sono impossibilitate a recarsi in farmacia, per disabilità o gravi malattie, e non possono delegare altri soggetti. Per accedere al servizio è sufficiente chiamare il numero verde 800 189 521, attivo nei giorni feriali dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 17.30; risponde un operatore che prende le generalità e l’indirizzo al quale recapitare il farmaco. L’operatore verifica le farmacie vicine, disponibili al servizio. Qualora ce ne siano, si mette in contatto con esse per richiedere la consegna a domicilio dei farmaci. È la farmacia stessa a concordare con il paziente le modalità e i tempi di consegna del farmaco richiesto. Il servizio è offerto gratuitamente dalle farmacie associate a Federfarma che hanno aderito all’iniziativa. Nell’intento di Federfarma si tratta di un’attività che assicura il vantaggio di mantenere il rapporto fiduciario tra il paziente e la farmacia più vicina a casa.

 
 

fonte:

Pharmacy SCANNER

 
 

In evidenza

 
12 marzo 2020

Coronavirus: Credifarma sostiene le farmacie in prima linea con finanziamento in caso di sospensione dell’attività

Un finanziamento a procedura semplificata e con concessione in 24 ore, in caso di chiusura obbligata e temporanea dell’attività: per venire incontro ai bisogni dei titolari di farmacia, in prima linea nella lotta al Coronavirus, Credifarma, realtà specializzata nel credito alle farmacie controllata da Banca IFIS e Federfarma, è pronta a intervenire con una nuova forma di sostegno finanziario dedicato e sostenibile.

Coronavirus: Credifarma sostiene le farmacie in prima linea con finanziamento in caso di sospensione dell’attività
 
12 marzo 2020

Coronavirus: impegno della filiera farmaceutica per garantire produzione e distribuzione su tutto il territorio nazionale

Tutte le componenti della filiera farmaceutica, in questo momento di assoluta emergenza per il Paese, sono al fianco delle Istituzioni e vicine a chi è stato colpito dal Coronavirus.

Coronavirus: impegno della filiera farmaceutica per garantire produzione e distribuzione su tutto il territorio nazionale