» Ecm, ricostituita Commissione nazionale per formazione continua. Confermato Zorgno per Fofi
 

Ecm, ricostituita Commissione nazionale per formazione continua. Confermato Zorgno per Fofi

Con il Decreto ministeriale 17 aprile 2019 è stata ricostituita presso l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), la Commissione nazionale per la formazione continua (Cnfc) che resterà in carica per 3 anni dalla data del suo insediamento e dovrà definire, con programmazione pluriennale gli obiettivi formativi, con particolare riferimento alla elaborazione, diffusione e adozione delle linee guida e dei relativi percorsi diagnostico-terapeutici, i crediti formativi che devono essere complessivamente maturati dagli operatori, i requisiti per l'accreditamento dei provider, gli indirizzi per la organizzazione dei programmi di formazione, compiti previsti dall'art. 16-ter, comma 2, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502.

Alla Commissione arrivano gli auguri di buon lavoro da parte del presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, Andrea Mandelli alla Cnfc: «Il prossimo triennio sarà fondamentale per l'Ecm, anche per le molte innovazioni che sono state introdotte in questi ultimi mesi: dal Dossier formativo all'entrata in vigore del Manuale sulla formazione continua del professionista sanitario. L'Ecm è uno strumento imprescindibile per stare al passo con l'evoluzione delle conoscenze scientifiche così come con il mutare dei bisogni di salute e dell'organizzazione dei processi di cura. Sono certo che la Commissione proseguirà nella preziosa opera svolta finora».

La Commissione, in cui per la categoria, in rappresentanza della Fofi è stato confermato Giovanni Zorgno, è così composta:

Presidente
· Ministro della Salute

Vice Presidenti
· Coordinatore della Commissione Salute
· Presidente della Federazione Nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri

Componenti di Diritto
· Direttore generale dell'Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali
· Direttore generale delle Risorse Umane e delle Professioni Sanitarie del Ministero della salute
· Dott.ssa Olinda Moro - Segretario, Responsabile del Supporto Amministrativo-Gestionale della Commissione nazionale per la formazione continua

Membri
· Dott.ssa Marinella D'Innocenzo (Ministero della salute)
· Dott.ssa Daniela Russetti (Ministero della salute)
· Dott. Walter Mazzucco (Ministero della salute)
· Dott. Giacomo Walter Locatelli (Ministero della salute)
· Dott. Eugenio Agostino Parati (Ministero della salute)
· Prof. Vincenzo Gentile (Ministero della salute su proposta del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca)
· Prof. Gian Vincenzo Zuccotti (Ministero della salute su proposta del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca)
· Dott.ssa Silvia Falsini (Conferenza Stato-Regioni)
· Dott. Franco Ripa (Conferenza Stato-Regioni)
· Dott. Massimiliano Barresi (Conferenza Stato-Regioni)
· Dott. Claudio Costa (Conferenza Stato-Regioni)
· Dott. Luigi Califano (Conferenza Stato-Regioni)
· Dott. Marco Biagio Marsano (Conferenza Stato-Regioni)
· Dott. Paolo Messina (Conferenza Stato-Regioni)
· Dott. Roberto San Filippo (Conferenza Stato-Regioni)
· Dott. Roberto Stella (FNOMCeO)
· Dott. Roberto Monaco (FNOMCeO)
· Dott. Alessandro Nisio (Commissione Nazionale Albo Odontoiatri)
· Dott. Giovanni Zorgno (Federazione Nazionale degli Ordini dei Farmacisti)
· Dott. Gaetano Penocchio (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani)
· Dott.ssa Nausicaa Orlandi (Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e Fisici)
· Dott. Roberto Calvani (Consiglio Nazionale Ordini Psicologi)
· Dott.ssa Claudia Dello Iacovo (Ordine Nazionale dei Biologi)
· Dott. Palmiro Riganelli (Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche)
· Dott. Pierpaolo Pateri (Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche)
· Dott.ssa Marialisa Coluzzi (Federazione Nazionale degli Ordini della Professione Ostetrica)
· Dott. Emiliano Mazzucco (Federazione Nazionale Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione)
· Dott.ssa Anna Giulia De Cagno (Federazione Nazionale Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione)
· Dott. Gianluca Signoretti (Federazione Nazionale Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione)
· Dott. Alessandro Macedonio (Federazione Nazionale Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione).
 
 

fonte:

Farmacista 33

 
 

In evidenza

 
29 luglio 2019

L’Oms boccia le sigarette elettroniche: “Non è vero che siano meno dannose rispetto ai prodotti convenzionali del tabacco”.

Questi prodotti "non sono privi di rischi e l'impatto a lungo termine sulla salute e sulla mortalità è ancora sconosciuto. Esistono prove indipendenti insufficienti per sostenere che l'uso di questi prodotti possa aiutare le persone a smettere di usare il tabacco convenzionale". Viene inoltre lanciato un allarme riguardo al "rischio che rappresentano per i non fumatori che iniziano a usarle, in particolare i giovani". L'Oms ha inoltre sollecitato un aumento dei servizi per chi intende smettere di fumare, osservando che ha la possibilità di accedervi "solo il 30% della popolazione mondiali".

L’Oms boccia le sigarette elettroniche: “Non è vero che siano meno dannose rispetto ai prodotti convenzionali del tabacco”.
 
29 luglio 2019

Italiani sempre più eco-sensibili, quali spazi per una farmacia “plastic free”

Il 53% degli italiani preferisce acquistare prodotti realizzati o imballati in plastica o carta riciclata. Il 48% riutilizza più volte gli articoli monouso, per ridurre l’emissione di plastica o rifiuti nell’ambiente. Il 41% afferma di avere smesso di acquistare beni con imballaggi in plastica non riciclata e il 24% dice di non tornare nei negozi che li impiegano in abbondanza.

Italiani sempre più eco-sensibili, quali spazi per una farmacia “plastic free”
 
29 luglio 2019

Da Pozzuoli a Londra, storia del neurochirurgo che ha preferito la Asl di Napoli al Queen's Hospital

Simona Buonamassa, originaria del Vomero, ha lavorato per 18 anni dei più prestigiosi ospedali della capitale britannica. Ora ha scelto di tornare in Campania

Da Pozzuoli a Londra, storia del neurochirurgo che ha preferito la Asl di Napoli al Queen's Hospital